IN EVIDENZA


Vaccinazioni, in Emilia-Romagna si parte anche coi 50-59enni: interessate 630mila persone

Vaccini anti Covid, in Emilia-Romagna via alle prenotazioni per tutti i 50enni, cioè i nati dal 1962 al 1971 compresi. Tutto nell’arco di quattro giorni.

3 maggio 2021


...

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 371.137 casi di positività, 950 in più rispetto a ieri, su un totale di 9.852 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri, pari al 9,6%, non è indicativa dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati che il sabato è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi e prefestivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.


...

Quarantena fissata a 10 giorni per gli studenti con tampone negativo, considerati sempre contatti stretti dei propri compagni di classe, mentre per gli insegnanti, che non vengono considerati contatti stretti, non è previsto il regime di quarantena, anche se per precauzione verrà effettuato un test molecolare in tempi rapidissimi, entro 24, a cura della sanità pubblica.


30 aprile 2021



...

Nella giornata del 28 aprile a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 2.686 persone, di cui: 2.578 ai centri vaccinali di Parma e provincia; 96 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e i medici di famiglia; 12 dai medici di famiglia.



29 aprile 2021

...

Nella giornata del 27 aprile a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 2.371 persone, di cui: 2.245 ai centri vaccinali di Parma e provincia; 97 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e i medici di famiglia; 29 dai medici di famiglia.



28 aprile 2021


...

Hikikomori è un termine giapponese che significa letteralmente "stare in disparte" e viene utilizzato in gergo per riferirsi a chi decide di ritirarsi dalla vita sociale per lunghi periodi, rinchiudendosi nella propria abitazione, senza aver nessun tipo di contatto diretto con il mondo esterno, talvolta nemmeno con i propri genitori.


...

Edifici pubblici sempre più anti spreco a Fidenza. Dopo gli interventi di efficientamento energetico su Piscina Coperta, Palazzetto dello Sport e Scuola De Amicis, finanziati complessivamente con 2.4 milioni di euro, arriva ora la riqualificazione energetica per l'ex scuola Solari, che ospita i bambini e gli insegnanti della Collodi.



...

Partendo da una crepatura nell’intonaco in una porzione del corridoio della scuola, è stata effettuata stamane un’operazione di battitura su quella porzione di edificio al fine di verificare anche i solai sovrastanti. La verifica ha escluso problemi strutturali e/o di infiltrazioni. Nel segno della massima precauzione, è comunque necessario sottoporre a verifica tutti gli intonaci dei solai dei locali aule e refettorio.


...

Nella giornata del 26 aprile a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 2.832 persone, di cui: 2.711 ai centri vaccinali di Parma e provincia; 116 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e i medici di famiglia; 5 dai medici di famiglia.


27 aprile 2021

...

Nelle giornate del 23, 24 e 25 aprile a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 6.914 persone, di cui: 6.540 ai centri vaccinali di Parma e provincia; 324 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e i medici di famiglia; 50 dai medici di famiglia.


...

Partenza sprint in Emilia-Romagna anche per le prenotazioni vaccinali dei cittadini tra i 65 e i 69 anni, quindi i nati dal 1952 al 1956 compresi, iniziate questa mattina: fino alle ore 12 sono state 82.755 le persone che, utilizzando i numerosi canali disponibili, hanno fissato luogo, data e ora dell’appuntamento per la somministrazione del vaccino contro il Covid-19, esattamente un terzo del target complessivo, che è di 250mila.



26 aprile 2021

...

Tra i casi positivi notificati in questi giorni figura quello di una persona che, nelle giornate precedenti alla diagnosi, si è servita di mezzi pubblici per alcuni spostamenti. La circostanza è stata accertata dagli operatori della Sanità Pubblica nel corso dell’indagine epidemiologica per il tracciamento dei contatti.



...

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 364.782 casi di positività, 1.001 in più rispetto a ieri, su un totale di 16.532 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri, pari al 6%, non è indicativa dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati che il sabato è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi e prefestivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.


24 aprile 2021

...

Da lunedì 26 aprile la ripartenza entrerà nel vivo e proprio in vista di un lento ritorno alla normalità il Comune di Fidenza ha predisposto, come avvenuto lo scorso anno, una procedura semplificata per richiedere in concessione spazi pubblici per la propria attività.


...

Lunedì 26 aprile la presenza in aula nelle scuole superiori dell’Emilia-Romagna passa al 70% degli studenti, in crescita rispetto alla situazione attuale che prevede in classe non più del 50% degli alunni. A renderlo possibile, il nuovo Decreto legge ‘Riaperture’ approvato dal Governo che introduce misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19.




...

Da lunedì 26 aprile in tutta l’Emilia-Romagna si aprono le agende per le prenotazioni per il vaccino anti-Covid dei cittadini dai 65 ai 69 anni: per i nati dal 1952 al 1956 sarà quindi possibile fissare l’appuntamento utilizzando i consueti canali disponibili anche per le altre fasce d’età, dai Cup alle farmacie che effettuano servizio Cup, passando per tutti gli strumenti online a partire dal Fascicolo sanitario elettronico fino ad arrivare al telefono.


23 aprile 2021

...

L’Emilia-Romagna è pronta, grazie ai nuovi quantitativi di vaccino contro il Covid-19 in consegna da oggi a fine aprile: almeno 354mila dosi, tra cui 13mila del nuovo Johnson&Johnson, in parte già arrivate proprio in queste ore sul territorio, il cui utilizzo riguarderà gli over60 e che prevedono una sola somministrazione per l’immunizzazione.




...

Nella giornata del 21 aprile a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 1.851 persone, di cui: 1.715 ai centri vaccinali di Parma e provincia; 119 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e i medici di famiglia; 17 dai medici di famiglia.


22 aprile 2021



...

Nella giornata del 20 aprile a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 2.403 persone (964 prime dosi e 1.439 seconde dosi somministrate), di cui: 2.239 ai centri vaccinali di Parma e provincia; 104 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e i medici di famiglia; 60 dai medici di famiglia.


21 aprile 2021


...

Doveva essere un controllo di routine e invece la Polizia Locale di Fidenza ha scoperto e denunciato una persona di 33 anni che in altre occasioni aveva dichiarato false identità alle forze dell’ordine e sulla quale pendeva un decreto di espulsione dall’Italia, emesso lo scorso febbraio dalla Prefettura di Reggio Emilia.


...

“La piscina coperta, il palazzetto dello sport, la grande scuola De Amicis costruita quasi 100 anni fa. Non bisogna essere dei tecnici per immaginare quanta energia occorra per illuminare e scaldare questi spazi e quanto sia importante rigenerarli, abbattendo le emissioni e tagliando i costi in bolletta, con importanti risparmi per l’ambiente e per le casse pubbliche. A Fidenza lo abbiamo fatto, siamo pronti ad investire 2.4 milioni di euro per trasformare tre edifici che sono cuore e gambe della nostra Comunità”.