...

Sempre on line per giocare, chattare, navigare nel mondo virtuale. Con il cellulare a portata di mano, per rispondere, mettere un like, postare una foto in tempo reale, non importa che sia giorno o notte. A tenere questo ritmo di iper connessione sono sempre più spesso gli adolescenti, coloro che, con un uso improprio di smartphone, tablet e pc rischiano di diventare dipendenti dalla tecnologia.












...

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 428.076 casi di positività, 209 in più rispetto a ieri, su un totale di 15.981 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’1,3%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni.







...

Nuovi target per la somministrazione della terza dose si vanno ad aggiungere alle persone trapiantate e immunocompromesse, in calendario dal 20 settembre, e a ultraottantenni e ospiti ed operatori delle strutture per anziani, che hanno iniziato oggi le inoculazioni: in totale sono oltre 15mila in Emilia-Romagna le persone ad avere già ricevuto la dose aggiuntiva, mentre altri 28mila e oltre l’hanno prenotata.




...

Nelle giornate dell’8, 9 e 10 ottobre 2021 a Parma e provincia sono state vaccinate in totale contro il Coronavirus 4.159 persone, di cui 4.029 nei centri e ambulatori vaccinali delle due Aziende sanitarie a Parma e provincia; 126 a domicilio dalle équipe delle Unità straordinarie di continuità assistenziale (Usca) dell'Ausl in collaborazione con i medici di medicina generale; 4 dai medici di medicina generale.




...

Più attenzione ai pazienti fragili, con una priorità dettata oltre che dai parametri vitali anche da cronicità, disabilità, complessità delle cure, dolore e rischio evolutivo. E’ questa la principale novità introdotta nel sistema di accoglienza dei pronto soccorso con l’assegnazione al triage del nuovo codice colore: l’azzurro.






...

Sono 30 ospiti e 10 operatori sanitari i casi positivi al coronavirus di un focolaio riscontrato al Centro residenziale per anziani (Cra) della Fondazione Pallavicino a Busseto (Parma). Tutti i positivi presentano discrete condizioni di salute e soltanto per uno degli ospiti è stato necessario il ricovero ospedaliero: l’anziano si trova ora in condizioni stazionarie al reparto di degenza per acuti del “covid hospital” Barbieri all’Ospedale Maggiore di Parma.